Armin Van Buuren

Armin van Buuren è un dj fortunato. Conosce tutti gli addetti ai lavori del mondo dell’intrattenimento. Quando gli balenò per la testa l’idea di fare una propria versione (ovviamente trance) di ‘Jump’ dei Van Halen, non pensò che la cosa sarebbe piaciuta a David Lee Roth, leader della band rock, e soprattutto che quest’ultimo, a seguito di una email, scomodasse Eddie van Halen in persona, chitarrista, tastierista e corista dello storico gruppo.

Non accade tutti i giorni che due artisti di fama mondiale uniscano le loro forze in un progetto dal valore unico. Questo è proprio uno di quei momenti leggendari dove la dance music dell star dei Paesi Bassi incontra la hit rock senza tempo. Pubblicata su Big Beat Records, la firma progressive trance di van Buuren spinge il suono dei Van Halen in un territorio dance, trance, euforico. Arpeggi di synth e cowbell danno continuità e sostegno a una ritmica intervallata da un breakdown da urlo. L’accordo di tastiere e il ritornello sono da museo dell’evergreen.


Continua a leggere

Articolo successivo

La timetable di Tomorrowland


Miniatura
Articolo precedente

Armin Van Buuren


Miniatura
Brano corrente

Titolo

Artista